martedì 12 novembre 2019

L'autunno non è solo pioggia

L'autunno non è solo pioggia. L'autunno sono anche teatri che si aprono, sipari che si alzano, riflettori che si accendono. Spettatori curiosi che tornano a sedersi in platea, che cercano vecchi amici "di stagione" insieme a luoghi di tepore e di umanità. E chiacchiere da scambiare.

Giovedì 14 novembre inaugurazione della stagione teatrale 2019/20 del Teatro dei Differenti di Barga (LU) con l'Orchestra Multietnica di Arezzo in compagnia di Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli e Andrea Salvadori. Perché l'autunno sono anche artisti che percorrono in lungo e in largo (più in lungo che in largo) questo nostro paese in cerca pur loro di tepore, umanità e chiacchiere da scambiare.

lunedì 11 novembre 2019

Occident Express, riprende il tour

Ancora pochi giorni, ancora una settimana, e torneremo in viaggio con Haifa: "Sarà che quando lasci ogni cosa, c'è un tempo - all'inizio - in cui vuoi solo andare lontano. Poi a un certo punto gli occhi ti si aprono da soli, all'improvviso, decidono loro: danno un calcio da dentro e si spalancano. Quello che ci salva è il non vedere. Viviamo nella nebbia, e questo è un bene. Quando gli occhi ti si aprono, d'un tratto, è per la voglia di farsi male. Perché lì, solo lì, vedi tutto quanto..."

#occidentexpress di Stefano Massini con Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo
(Enrico Fink, Mariel Tahiraj, Mariaclara Verdelli, Leidy Natalia Orozco Rodriguez, Massimiliano Dragoni, Gianni Micheli, Massimo Ferri, Luca Roccia Baldini). Una produzione Officine della Cultura e TSU Teatro Stabile dell'Umbria.

🎭 Date e teatri della tournée su Officine della Cultura.

sabato 9 novembre 2019

Cose viste in giro

Firenze, alcuni giorni fa, tra sole, ombre e acqua.

Cose viste in giro

“Adesso tocca a noi: suona e corri più che puoi! Con talento e gran fermento calpestiamo i tasti a tempo. Prendo i bianchi e tu i neri, dai, suoniamo brano veri. Schiaccia, ruota, pesta, salta, una nota dopo l’altra, dopo il DO arriva il RE, possiam starci io e te”. 
#elisabettagorilli #valeriapetrone #ilcarnevaledeglianimali #carthusia #ilibridiim

Cose viste in giro

“Per la barba di Nettuno! Un vecchio pescatore e il suo mozzo, affacciati a dritta la videro passare e ai stupirono della sua bellezza...” 
#alexnoguésotero #silviacabestany #laconchiglia #coccolebooks #ilibridiim

Cose viste in giro

“Solo una prontamente interviene. È Zak che si tuffa insieme a Tau nel fiume per spegnere il fuoco”.
#cristinanenna #rogerolmos #zakunazebrasopralerighe #valentinaedizioni #ilibridiim

giovedì 7 novembre 2019

Recensioni a Le nuove storie dell'Ora di Tuk

Una recensione fa sempre piacere se viene dal cuore.
Ne ho trovata una e anzi più di una de "Le nuove storie dell'Ora di Tuk" (una mia pubblicazione del 2006) su Heartblog legate a un contest dal titolo #biblioselfiecontest. Quella che posto nell'immagine è scritta da Teresa Marsilio (II A di quale scuola non so) ed ha il merito d'essere stata la prima che ho trovato.
Grazie Teresa, sono lieto d'essere stato una parte di una o più giornate della tua storia e d'aver contribuito, con i miei racconti, ai tuoi pensieri e alle tue riflessioni.
E grazie a: Antonella Di Santilio (I A) - che scrive: "Questo capitolo mi è piaciuto perché insegna che anche nei momenti di difficoltà può nascere un’amicizia."; a Mariagiovanna Tammaro (I E) - che scrive: "Questo libro mi ha fatto capire che tutto ciò che ci circonda non va calpestato, ma va tutelato e rispettato. Se ciò accadesse tutti noi avremmo dei benefici e vivremmo meglio."; a Alessia Martiniello (I A); a Gabriella Marsilio (V B) - che scrive (e le do ragione): "In complesso il libro è molto bello, io però lo consiglio a bambini sopra gli 8 anni"; a Mena Filtro (V B) - che scrive: "Io ho pensato tanto a questo racconto e sono stata male immaginando come vivono quei poveri piccoli del Kenia, Asia e Africa, noi a volte l'acqua la sprechiamo e loro invece la desiderano, e ho detto tra me e me, non butterò più un goccio di acqua"; a Agnese Belardo (I E) - che scrive: "Lo consiglio a chi piace sognare, a chi vuole per qualche breve istante, immedesimarsi in un mondo fantastico e pieno di divertimento, proprio come afferma l’autore alla conclusione del libro: 'E per lasciarvi con un sorriso, saluti a tutti sperando che la lettura sia stata carrozza alata di sogni felici e spensierati'”.
Questi sono i lettori di cui ho trovato le recensioni. Grazie anche ai rispettivi docenti: fa piacere immaginarsi libro e pensarsi in una biblioteca scolastica; per non dire del piacere di vedere una copertina che tanto ami in così belle pose.

mercoledì 6 novembre 2019

Anche se non voglio: Orchestra Multietnica di Arezzo feat. Dente

Vi presento la versione live di "Anche se non voglio", l'ultima splendida fatica di Dente eseguita in questo caso dallo stesso Dente nella versione con e orchestrata dall'Orchestra Multietnica di Arezzo. Che ne pensate? Lo sentite il clarone? Perfetto!

mercoledì 30 ottobre 2019

Orchestra Multietnica di Arezzo ospita Ginevra Di Marco

Giovedì 14 novembre tornerà in scena un sodalizio di grande musica: l'Orchestra Multietnica di Arezzo con Ginevra Di Marco (e Francesco Magnelli e Andrea Salvadori). Appuntamento al Teatro dei Differenti di Barga con inizio alle ore 21.

mercoledì 23 ottobre 2019

Cose viste in giro

“Una sera, mentre attendeva con l’orecchio accostato alla porta, un ragazzino le aveva bussato alla finestra dichiarando che nella sua vita avrebbe fatto tutto, ma proprio tutto sugli alberi e che mai e poi mai sarebbe sceso” #evamontanari #indovinachivieneacena #kiteedizioni

sabato 19 ottobre 2019

Cose viste in giro

“Quella sera, vidi il piccolo corvo fissare la chiara luna argentata. All’improvviso spiccò il volo. In alto, sempre più in alto incontro alla luna. Avrei dovuto trattenerlo, avrei dovuto chiamarlo indietro e spiegargli che era soltanto uno scherzo di cattivo gusto. E invece non feci nulla”. #marcuspfister #ilcorvoelaluna #nordsudedizioni

venerdì 18 ottobre 2019

La paura e i suoi contrari

Ci tengo a sottolineare, dal Corriere di Arezzo di oggi, che... "La paura, con le sue tante derive psicologiche e sociali, ha dunque da oggi due nuovi contrari. Accantonato il “coraggio” proposto dal dizionario, ci pensa l’Orchestra Multietnica di Arezzo a proporre “culture”, rigorosamente al plurale, e “normalità” quali antidoti alla paura: la normalità possibile fatta dal racconto d’incontri, confronti e tanta musica del suo modello associativo; la normalità imprescindibile di un quotidiano fondato sullo studio delle tradizioni, sull’ascolto e sul rispetto e la valorizzazione delle diversità culturali, dell’altro da noi, rinunciando alla lettura per stereotipi. La normalità entusiasta di un percorso che in oltre dieci anni ha attraversato l’Italia e attratto nel suo cammino alcuni nomi noti al grande pubblico che hanno trovato nell’ensemble aretino una comunione di sensibilità sociale, poetica e musicale: Cisco, Raiz e Giuseppe De Trizio (Radicanto), Moni Ovadia, Erriquez e Finaz (Bandabardò), Shel Shapiro e Daniele Ivaldi, Frank London (The Klezmatics), Dario Brunori, Simona Marrazzo e Lucia Sagretti, Paolo Benvegnù, Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli, Andrea Salvadori, Dente, Alessandro Fiori e ancora Amanda Sandrelli, Isabella Ragonese, Ottavia Piccolo e Stefano Massini".

mercoledì 16 ottobre 2019

Cose viste in giro

"E indovinate chi piombò nella pagina e leccò la zuppa della scodella più piccola fino all’ultima goccia... Riccioli d’Oro? No, la nostra Mao!” #rowanmartin #malachydoyle #nelmondodellefiabeconbaoemao #ponponedizioni

lunedì 14 ottobre 2019

giovedì 10 ottobre 2019

Cose viste in giro

“Il principe e i sei servi arrivarono finalmente al castello. La strega si affacciò alla finestra e lanciò la prima sfida...” #gaiastella #giacomogazzola #iseiservi #leonardopublishing #ilibridiim

martedì 8 ottobre 2019

domenica 6 ottobre 2019

Cose viste in giro

Che poi alla fine questo #micheli stampato potrebbe anche oscuramente rappresentarmi... cosa non si trova alla Fiera dell'Antiquariato di Arezzo!

Cose viste in giro

#pepbruno #marionacabassa #illibropercontare #logos #ilibridiim #libriperbambini #illustration #illustrazioni #illustrazioniperbambini #illustrazioniperlinfanzia #childrenillustration #childrensbook.

mercoledì 2 ottobre 2019

Culture contro la paura al Ruvo Coro Festival

Cercate occasioni per andare in Puglia? Domani, giovedì 3 ottobre, nuovo concerto del tour #culturecontrolapaura al Ruvo Coro Festival, a Ruvo di Puglia (BA). Appuntamento alle ore 20:30 presso la Chiesa di Santa Lucia Nuova. Venite ad ascoltare l'Orchestra Multietnica di Arezzo. E magari vi fate una cena pugliese che ne vale sempre la pena!


martedì 1 ottobre 2019

Occident Express: nuova tournée

Nuove stagioni teatrali, nuova tournée - probabilmente l'ultima dati i tempi del teatro - per "Occident Express (Haifa è nata per star ferma)" di Stefano Massini con Ottavia Piccolo e l'Orchestra Multietnica di Arezzo.
Appuntamento d'apertura sabato 16 novembre al Teatro Cristallo di Bolzano. I biglietti sono già in prevendita.

lunedì 30 settembre 2019

Culture contro la paura al Teatro Cantiere Florida

Finora è stata un'idea, un progetto, piazze, canti e suoni. Dal 19 ottobre sarà un disco tra le vostre mani. Orchestra Multietnica di Arezzo in #culturecontrolapaura!
Lo presenteremo al Teatro Cantiere Florida di Firenze alle ore 21 sabato 19 ottobre 2019. Con noi, sul palcoscenico, Erriquez, Dente, Paolo Benvegnù, Stefano Cisco Bellotti, Alessandro Fiori e Amanda Sandrelli!
Non è un caso che tanta bella gente suoni insieme a noi!

martedì 24 settembre 2019

Navigare tra i suoni: musica, filosofia, parole con i Fil.O.

Venerdì 27 settembre siete tutti invitati a un racconto navigante tra musica, filosofia e parole. Saremo parte delle lunghe giornate che narreranno, per intero, le Mille e una notte, e saremo il Fil.O. (Melania Mattii, voce; Gianni Micheli, fisarmonica; Stefano Cerisoli, chitarra; Simone Zacchini, narrazione) di un racconto filosofico del nostro tempo intessuto con le maglie della musica.
Appuntamento alle ore 18:00 presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, Scienze Umane e della Comunazione Interculturale ad Arezzo dell'Università degli Studi di Siena. 
L'occasione è "Bright. La Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori in Toscana".

lunedì 16 settembre 2019

Culture contro la paura al Mix Festival: l'album fotografico

Una gradita sorpresa di settembre: "Culture contro la paura", il concerto dell'Orchestra Multietnica di Arezzo del recente 21 luglio sul prestigioso palcoscenico del Cortona Mix Festival, ha da oggi un album fotografico che ne racconta le emozioni e non solo, grazie agli scatti di Antonio Viscido.
Erano insieme a noi: Dente, Alessandro Fiori, Paolo Benvegnù, Dario Brunori e Simona Marrazzo, Lodo e Carota (Lo Stato Sociale), Luca Lanzi (Casa del Vento) e Francesco Fry Moneti (Modena City Ramblers). 
Un qualcosa che non avrà repliche e chi c'era se lo immaginava.

giovedì 12 settembre 2019

Per non dimenticare: Orchestra Multietnica di Arezzo ad Arezzo

Il 20 settembre siete invitati all'Anfiteatro Romano di Arezzo. Suoneremo "per non dimenticare" i tanti morti sul lavoro, con una dedica a Filippo e Piero alle cui famiglie andrà l'incasso della serata. Suoneremo perché l'Orchestra Multietnica di Arezzo è qualcosa che va oltre lo spazio fisico dell'orchestra: abita la platea, vive di umanità.

martedì 3 settembre 2019

Cronache da Isola Dovarese terzo giorno: l'attesa

L'attesa di un Palio è quanto vado a raccontare nel terzo giorno delle Cronache da Isola Dovarese. Non credo che ci sarà ulteriore tempo di racconto prima che la 53ma edizione del Palio di Isola Dovarese abbia compiuto il suo giro della ruota. Chi vuol venire è benvenuto!

domenica 1 settembre 2019

Cronache da Isola Dovarese secondo giorno: la fatica

Secondo giorno di cronache da Isola Dovarese e dall'allestimento della 53ma edizione del rinomato Palio. All'interno utili consigli nel caso vi venga voglia di fare un Palio a casa vostra purché mettiate in conto la fatica...

mercoledì 28 agosto 2019

Cronache da Isola Dovarese primo giorno: il legno

Isola Dovarese, ultimi giorni di agosto. Il lavoro per l'allestimento della 53ma edizione del Palio di Isola Dovarese è in pieno svolgimento. Cronache da Isola Dovarese primo giorno: il legno racconta un po' delle nostre fatiche. 

mercoledì 14 agosto 2019

Cose viste in giro

“Mentre la grancassa rimbomba con vigore Bum! Brrrum! Brrrumble!!!!” #wintonmarsalis #paulrogers #squeakrumblewhompwhompwhomp #curciyoung

domenica 11 agosto 2019

Cose viste in giro

“Dritta come un fuso, dai piedi alla testa, sono un alberello della foresta. I miei rami salgono verso il sole, respiro tranquilla. Sono un albero coi codini, un nido per tutti gli uccellini. Uffa, restare immobile non è mica facile! L’equilibrio è una cosa fragile”. 
#jowitek #christineroussey #ilmioamicoalbero #gallucci #ilibridiim

sabato 10 agosto 2019

Cose viste in giro

"Hai cervello nella testa. Hai piedi nelle scarpe. Puoi andare dove vuoi, da qualunque parte. Sei solo. Sai quello che sai. Sei tu che decidi dove andrai”. 
#drseuss #ohquantecosevedrai#mondadori #ilibridiim

martedì 6 agosto 2019

53° Palio di Isola Dovarese

Un mese al Palio di Isola Dovarese. 53° Palio. Ci sono tanti modi per informarsi. Il più classico è www.palioisola.it. Il più social è l'evento su Facebook. Il più antico è venire a Isola Dovarese ed è ancora l'unico che riempie gli occhi e il cuore. Non ci starei troppo a pensare. Dal 6 all'8 settembre. Se ci pensate il 9 è già tutto finito.

Cose viste in giro

Quella voglia estiva di #pappaalpomodoro 😉 #toscana #traditionalfood #tuscany

sabato 3 agosto 2019

mercoledì 31 luglio 2019

Con gli occhi del poi è stata una follia

Con gli occhi del poi è stata una follia. Per quello che è successo, per il dolore che ne è nato intorno, faccio anche fatica a scriverne. L'acqua che sabato 27 luglio ha invaso l'aretino, in particolare Arezzo e la Val di Chiana, ha toccato anche luoghi a cui sono profondamente legato. Luoghi e memorie. In quei luoghi, crescendo, mi sono sempre sentito al sicuro: quanto vedevo in televisione, lì, non sarebbe mai potuto accadere. Non per merito degli uomini, ma della conformazione stessa del territorio. Oggi lo so: sbagliavo. O forse no, ma il tempo e gli uomini hanno trasformato oggi in errore quella certezza che ieri era immagine facile.


Eppure, nonostante questo, nonostante aver attraversato con l'auto acqua e fango ed essermi spinto attraverso muri di grandine, nonostante l'acqua che entrava da ogni finestra, e gocciolava in platea, nonostante il non poter uscire dalla Torre perché fuori da lì la strada era un fiume in piena, avevamo acqua, vino, pane, salame e formaggio. Avevamo gli strumenti musicali e vocali. Avevamo paura ma insieme l'urgenza di non lasciarsi abbattere. Eravamo forse in una condizione provvisoriamente umana più medievale dei nostri stessi strumenti e dei nostri costumi. Boccaccio avrebbe gradito. 
Suonare, ridere, giocare e gioire, ascoltare e immaginare, era allora l'unica cosa che si poteva fare. Ed è così che i "Racconti a corte" sono andati ugualmente in scena. Ed io mi sono sentito più che mai Cecco del Pulito. 
Narrando telefonicamente delle anomale condizioni a cui eravamo soggetti ho aggiunto a un'amica: "The show must go on". Non era vero. Non abbiamo fatto spettacolo perché lo spettacolo si deve fare. L'abbiamo fatto perché non potevamo fare altro ed era l'unico modo per non pensare ad altro, soprattutto alla precarietà della nostra esistenza in quel preciso momento della storia. E, aggiungo: ridere della nostra paura è stato un modo per condividere il dolore degli altri.
Con gli occhi del poi è stata in ogni modo una follia.

martedì 23 luglio 2019

Cose viste in giro

Attesa a #cortona di una sera d’estate #marionettes #marionette #riciclo #riciclocreativo #ricicloartistico

sabato 20 luglio 2019

Cose viste in giro

“Passata la tempesta, gli uccelli ripresero il volo. Solo l’uccellino che aveva trovato Nico non voleva andarsene.” #benjidavies #unestatedallanonna #giralangolo

venerdì 19 luglio 2019

Recensione ad Occident Express

Tra pochi giorni uscirà il nuovo disco dell'Orchestra Multietnica di Arezzo: Culture contro la paura. Niente di meglio che prepararsi con la recensione fresca di web dell'ultimo disco firmato OMA: Occident Express, dall'omonimo spettacolo con Ottavia Piccolo scritto da Stefano Massini.
Grazie a Blokfoolk (link all'articolo) e grazie a Salvatore Esposito, autore della recensione! Sono queste le mattine che preferisco!


giovedì 18 luglio 2019

Che fai stasera?

Solo se hai bisogno di un consiglio per i prossimi due fine settimana continua a leggere. 


Domenica 21 luglio ti aspetto a Cortona, in Piazza Signorelli, per "Culture contro la paura", il concerto irripetibile (dico sul serio) che porterà sul palco del Mix Festival l'Orchestra Multietnica di Arezzo insieme a Dario Brunori, Simona Marrazzo, Lodo e Carota de Lo Stato Sociale, Dente, Paolo Benvegnù, Alessandro Fiori, Francesco Fry Moneti, Luca Lanzi (Casa del Vento) e molti altri amici. 


Sabato 27 luglio ti aspetto invece a Marciano della Chiana per il Festival di Musica Antica Suoni dalla Torre. Sarò impegnato con vecchi e nuovi amici - Ensemble Trobadores, Simone Marcelli - in una serata di "Racconti a corte". In questo caso l'ingresso è gratuito e se partecipi fin dal pomeriggio trovi anche l'apericena offerto!

Se servono incentivi approfitto di questo spazio per pubblicare quanto scritto recentemente da La Nazione e Il Corriere di Arezzo in merito all'evento irripetibile di domenica 21 luglio, perché è irripetibile davvero. Se hai già deciso i biglietti sono acquistabili su TicketOne.