sabato 18 gennaio 2014

Trastevere

È iniziato bene questo 2014 teatralmusicale. In bella compagnia, in un bello spazio, con dei professionisti da leccarsi i baffi. Dirò solo la città: Roma. Dirò un pizzico di più: Trastevere. In una via di vita strepitosa e raggiante, multimolecolare come la Roma più autentica che riesco a immaginare.
Un ragazzino m’è sfrecciato davanti in bici a… mezzemaniche. Clima amorevole, sbaciucchiante, pizzicorino. La mia sciarpa lingua asciutta di un inverno senza conforto.
Finisce presto, sempre troppo presto, il bell’essere dell’approvvigionamento d’anima e d’emozioni allegre. Ma non passa senza lasciare traccia.
Dimenticando la macchina fotografica riesco solo a infilare in questo post un bottone che non parli solo per sé. Io c’ero, insomma, per dirla breve. E clarinetto, clarone e fisarmonica erano con me.

Nessun commento:

Posta un commento