mercoledì 19 dicembre 2012

Tra fede e scienza: The Planets di Gustav Holst

Caro Lettore,
è fatta: ad un passo dal 21 dicembre 2012 scommetto che sarò tra i primi ad esibirmi in smoking il… 22! Ed è una scommessa che voglio vincere!
Ho aderito così ad un progetto degno di respiro e di menzione. Prendi carta e penna, o tablet o quel che vuoi, e segnati l’appuntamento: giorno… sabato 22 dicembre 2012; ore… 18; luogo… Chiesa di San Domenico ad Arezzo; cosa… esecuzione integrale della suite THE PLANETS di Gustav Holst; con chi… Italian Wind Orchestra diretta da Francesco Traversi.
L’esecuzione, una delle rare esecuzioni a fiati di questa suite dalle volute clarinettistiche infuocate, è all’interno del Convegno Scientifico “Il nostro sistema solare tra fede e scienza”, a cura di Lorenzo Sestini, in collaborazione con l’Associazione Astrofili di Arezzo, promosso dall’Università dell’Età Libera di Arezzo e in svolgimento sempre sabato 22 dicembre dalle ore 15:30 presso la sede dell’Università in Piazza Fanfani ad Arezzo.
Al termine, per i sopravvissuti e meteo permettendo, osservazioni libere di Giove e di stelle a iosa con il maxi-telescopio degli astrofili perché la Terra può avere i problemi che ha… e speriamo che passato il 21 dicembre ne abbia sempre meno… ma di spazio intorno, se vogliamo, ce n’è anche troppo.

Il 23 dicembre, invece, tieni memoria che sarò al Teatro Civico di La Spezia, alle ore 16, con “Il corvo blu”. E per bilanciare l’invasione astronomica che opererò con The Planets butto giù il carico da mille: ingresso libero in teatro a tutti i residenti di altri pianeti che vorranno prendere parte all’evento… purché muniti d’una qualche antenna!

Ma per il momento, attendendo il 22, pregustati lo sbarco su Marte della Tokyo Kosei Wind Orchestra.

Nessun commento:

Posta un commento