giovedì 9 luglio 2020

Tornare sul palco... anzi sul furgone

A fine luglio tornerò su un palcoscenico... anzi no: tornerò su un furgone. Ma sarà come tornare su un palcoscenico perché il palcoscenico sarà il furgone. Però sarà come stare su un furgone perché sarò in viaggio con i miei clarinetti, l'immaginazione e l'ironia. Un furgone che si aprirà a palcoscenico davanti a piazze, balconi e terrazze, negozi aperti e chiusi, tenendo traccia della fatica che ci appartiene in questo tempo in cui ricominciare sembra impossibile e per molti lo è realmente... come per i lavoratori dello spettacolo, ad esempio. Un palcoscenico che resterà tuttavia un furgone aperto all'aria e all'incontro, rispettando le distanze ma anche la necessità di guardarsi, cercarsi, ascoltarsi. Con il motore spento quando serve. Acceso quando serve. Con la benzina che costa meno che a marzo e almeno su questo siamo d'accordo.
Venerdì sveleremo il programma del Festival delle Musiche per chi avesse voglia di attenderci su qualche piazza, sotto qualche balcone. Intanto però posso già dirvi che il teatro viaggiante di "Colmi, Lazzi, Scherzi, Inezie", lo spettacolo con cui con Officine della Cultura stiamo ricreando lo spettacolo al tempo del Covid-19, sarà anche a Capannori (LU) sabato 1 agosto nell'ambito della rassegna "Tempi Moderni - La commedia rivista". Ci troverete alle ore 20:00 nella Corte Luporini (Santa Margherita), alle ore 21:00 nella Cortaccia (Badia di Cantignano) e alle ore 22:00 in Piazza Del Rio (Ruota).

Nessun commento:

Posta un commento