domenica 15 marzo 2020

Manicomio di Arezzo 1 - Lettura da "Utopia e realtà: una memoria condivisa"

Da giovedì 26 a domenica 29 marzo la Stagione #iorestoacasa di Officine della Cultura darà visibilità in streaming allo spettacolo "Rosa Lullaby - Racconto dai Tetti Rossi", su fb e sul canale YouTube di OfficineProduzioni.
Oltre a dirvi di quanto sia da non perdere questa opportunità di visione, che racconta non solo una storia originale di mia invenzione ma tante storie reali legate al manicomio di Arezzo e raccolte personalmente, insieme a Stefano Dei alla videocamera, dal 2005 al 2008, e di quanto sia utile oggi in cui ciascuno di noi è costretto a fare i conti con un vissuto costrittivo, avvertendo la vulnerabilità e l'irripetibilità del tempo, ho pensato di spendere un po' di queste mie ore di quarantena forzata leggendovi qualcosa di bello.
"Rosa Lullaby" nasce da un'esperienza straordinaria, realizzata grazie al Centro Franco Basaglia Onlus e alla Provincia di Arezzo e confluita in una una pubblicazione che ho avuto l'onore di curare: "Utopia e realtà: una memoria collettiva" edita da Edifir nel 2009. Non cercatela: è fuori commercio.
Un'esperienza trasferita in teatro grazie alla visione e all'idea di spettacolo di Officine della Cultura e della Libera Accademia del Teatro e alla disponibilità di Francesca Barbagli, Andrea Biagiotti, Luca Roccia Baldini ed Eleonora Angioletti oltre a quella di Paolo Benvegnù.

Basta parole, guardate il video. Vado a leggervi qualcosa. Segnalo per i più attenti che erano presenti con me all'intervista che ascolterete - realizzata il 5 aprile 2007 - il Dott. Cesare Bondioli e l'Infermiera Giuliana Cerofolini ed è questa la ragione per cui, nelle domande, sarà possibile avvertire un passaggio costante dal tu di chi conosceva l'intervistata al lei.

Nessun commento:

Posta un commento