giovedì 20 febbraio 2020

Omaggio a Byron

Passo giorni di studio e di interviste legate alla cultura, all’umanità, alla socialità, alla necessità. Come uomo contemporaneo cerco contenuti autentici ma nelle intenzioni, oggi, faccio mia la poesia di Byron:
“Non amo meno l’uomo ma di più la natura
dopo questi colloqui dove fuggo
da quel che sono o prima sono stato
per confondermi con l’universo e lì sentire
ciò che mai posso esprimere
nè del tutto celare”.
🌍
I spend days of study and interviews related to culture, humanity, sociability, necessity. As a contemporary man I look for authentic content but in the intentions, today, I make Byron's poetry my own:
“I love not man the less, but Nature more,
From these our interviews, in which I steal
From all I may be, or have been before,
To mingle with the Universe, and feel
What I can ne’er express, yet cannot all conceal”.

Nessun commento:

Posta un commento