venerdì 4 settembre 2020

Nulla che non si sappia aprire

Non c’è nulla
che non si sappia aprire,
tagliare,
smembrare.
Anche il mattone
si smezza
come il pane.
Solo l’Io resiste
alla lama
eppure trema alla parola
“Ama!”.

Nessun commento:

Posta un commento